martedì 8 marzo 2011

RICORDI

Oggi, curiosando fra le mie foto, mi sono capitati in mano i miei piedi. Erano conciati in questo modo dopo la salita all'Arca de los Vientos al Cerro Torre. Erano stati solo 3 giorni ma senza mai togliere gli scarponi. Ricordo che l'ultima mezz'ora per tornare in truna mi sembrava di impazzire dal male e non capivo il perche'. Una volta tolti scarponi e le calze il male e' andato avanti per diverse ore. Avevo voglia di massaggiarmi i piedi ma, dal male, non riuscivo a toccarli. Il giorno dopo ero quasi come un fiorellino che sboccia...

1 commento:

***KlArte*** ha detto...

Ciao, sono Clara e sono capitata per caso nel tuo blog...ho iniziato a leggere e poi ancora e ancora. E' stato bello sentir parlare dell'inverno come fosse l'estate e leggere di supergalline, nanerottoli, caprioli ecc ecc. Io sono nata e cresciuta a 10 km dal mare, in campagna e trovarti è stato un pò come vivere la montagna tramite le tue parole. Grazie! In bocca al lupo per i tuoi libri!