domenica 22 novembre 2009

ROXI E LUF

C’era una volta una gnomina che si chiamava Roxi ed un giorno si perse nel bosco. Un lupo che si aggirava tra le rocce, vide la bambina e decise di portarla nella sua grotta. Luf, era un vecchio animale, che nella sua vita aveva allevato molti cuccioli e capì al volo che quel cucciolo di gnomo era in difficolta’.
Il nascondiglio del lupo era ben protetto dagli alberi e dai cespugli e l'entrata era celata tra le rocce. La piccola Roxi era intirizzita dal freddo. A fatica Luf porto’ la gnomina al riparo e si sdraio’ vicino a lei per riscaldarla col suo corpo. All’inizio Roxi era spaventata per i tanti racconti che aveva sentito dei lupi ma quando intese che il lupo era buono allora si abbraccio’ a lui. Il giorno dopo tutti gli gnomi erano alla sua ricerca mentre il lupo buono cercava bacche e frutti per la piccola. Giocavano insieme e di notte dormivano abbracciati. Dopo alcuni giorni Luf vide che gli gnomi cercavano Roxi ed allora decise di portarla fra gli arbusti dove l’aveva trovata affiche’ i suoi genitori la ritrovassero. Quando fu di nuovo a casa, la piccola racconto’ la sua avventura e da allora la gnomina ogni giorno portava la pappa al lupo buono per ringraziarlo di quanto aveva fatto. E vissero tutti felici e contenti.

6 commenti:

guidinoec. ha detto...

Per fortuna che quelli erano gnomi e non uomini, altrimenti sai che fine avrebbe fatto il lupo!

Ange ha detto...

Finalmente una storia che sta dalla parte dei lupi, sempre trattati male!

elisabetta ha detto...

ma dai... mi mancavamo le tue storie!!!
al solito sembrano solo storielle,ma riesci a nascondere sempre tra le righe qualche messaggio profondo...solo per chi vuole capire.
un abbraccio

Anonimo ha detto...

Che bello una nuova storiella... vuol dire che sei tornato? Un bacio.
Jess

Rampikante ha detto...

Grazie, di questi tempi le storie a lieto fine fanno sempre bene!

franci ha detto...

Bellissima storia...