giovedì 26 giugno 2008

CIMA SCOTONI


Sveglia alle ore due. Alle 2.30 Franco (Postino) mi aspetta a Bolbeno. Trento, Chiusa e Val Gardena. Verso Ortisei sento di non star bene. Quel malore tipo mal d'auto. Mi sembra molto strano, sto guidando io. Ci mettiamo gli zainetti in spalla ed iniziamo a salire. Poco dopo ho mal di stomaco e comincio a vomitare e non solo. Saliamo fino alla base almeno per vedere questa stupenda parete. Sto sempre peggio ed a malincuore decidiamo di rientrare. 400 chilometri per vedere la parete della Scotoni. La via che volevamo salire e' la Ivano Dibona. Quando arriviamo a Trento mi sembra di stare un po' meglio e riprendo a guidare. Arrivo a casa ed esco solamente per sistemare Ugo e dargli da mangiare. Poi vedo che ho anche 38 di febbre. Sono conciato proprio bene... C'e' di peggio pero'! Domani andra' meglio, o almeno, lo spero.

1 commento:

delfata ha detto...

Buona sera signor Ermanno anke stasera ho letto il suo blog, mi dispiace tanto ke non sta tanto bene ,spero di vero cuore ke la febbre scenda e lei possa riprendere la sua vita quotidiana tra i suoi animali e la sua natura,si rimetta presto e buona guarigione un abbraccio