sabato 12 luglio 2008

IL CAMMINO DEGLI ETERNAUTI

Oggi, visto che le previsioni del tempo non erano rosee, sono andato in Val Daone ad arrampicare col grande Fabio e Pietro. Il cammino degli Eternauti aperta diversi anni fa dal fortissimo Fieschi. Il tempo non e' stato per niente male ed anche ora, nonostante sia sera, c'e' ancora un bel sole. La via e' molto bella e abbastanza difficile. Su un passo, da secondo, ho dovuto tirare un chiodo. I miei soci, per questo gesto, mi volevano amputare una mano. Non l'hanno fatto solamente perche' a Pietro la vista del sangue non gli piace. Tornato a casa sono stato fuori un po' con Isotta ed Ugo ed ho riso molto vedendo che Ugo la rincorreva e gli beccava la coda. E così ora e' un po' rozzo anche lui. 

2 commenti:

Anonimo ha detto...

viva tutti i ROZZI.....!!!!!!!

vittorio ha detto...

Quanti matitoni hai pagato?
Spero tanti dopo tutti quelli che abbiamo dovuto pagare noi poveri mortali.
Ciao
Vittorio